Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Iniziativa Margo: come rivoluziona l’automazione industriale

Scopri come la nuova iniziativa di B&R e dei principali fornitori di automazione industriale sta trasformando l'interoperabilità e l'efficienza delle industrie.
  • La nuova iniziativa Margo promossa da B&R e altri leader del settore per una interoperabilità aperta.
  • Utilizzo di standard come OPC UA e OPC UA FX per facilitare l'integrazione tra IT e OT.
  • Collaborazione tra 8 principali fornitori di automazione industriale, inclusi ABB, Microsoft e Siemens.

L’11 giugno 2024 segna una data cruciale per l’industria dell’automazione industriale. B&R, membro fondatore della nuova iniziativa Margo, ha lanciato un progetto ambizioso volto a promuovere l’interoperabilità aperta nei margini degli ecosistemi di automazione industriale. Questa iniziativa rappresenta un passo significativo verso una visione di soluzioni di automazione aperte e semplici, che sfruttano l’intelligenza artificiale e l’Internet of Things (IoT) industriale per decisioni migliori, rendendo le industrie più efficienti e sostenibili.

Il Ruolo dell’Interoperabilità nell’Automazione Industriale

Le fabbriche moderne generano un’enorme quantità di dati. La domanda cruciale è: come trasformare questi big data in decisioni migliori? Le soluzioni di IoT industriale rispondono a questa domanda essenziale. I dati provengono da una vasta rete di “cose”, che includono ogni sensore e controller su ogni macchina, oltre a molti altri sistemi lungo la supply chain. Le decisioni basate su una comprensione reale e intuizioni attuabili portano a prestazioni più redditizie e a un uso efficiente dell’energia e delle materie prime. Più fonti di dati vengono raccolte, migliori saranno le decisioni.

Per i costruttori e i gestori di impianti e macchinari, ciò significa collegare molti sistemi diversi di diversi fornitori. Questo rende l’interoperabilità decisiva per il successo delle soluzioni di Industrial IoT. La gestione di un ecosistema complesso e eterogeneo di applicazioni, dispositivi e piattaforme software di diversi fornitori richiede team di specialisti IT, aggiungendo ritardi e costi durante la progettazione e l’implementazione. Questo è particolarmente vero nel livello edge dell’Industrial IoT, dove i dati dalle macchine e dalle linee di produzione vengono elaborati e analizzati localmente, vicino alla fonte, spesso utilizzando l’intelligenza artificiale.

L’Iniziativa Margo e la Promessa dell’Interoperabilità

Per garantire l’attesa interoperabilità a livello edge, B&R si è unita a un gruppo di fornitori leader nell’automazione per lanciare una nuova iniziativa open-source chiamata Margo. Questa iniziativa definirà i meccanismi con cui i dispositivi edge, le applicazioni e il software di orchestrazione interagiscono. L’idea alla base di Margo è consentire a ogni applicazione edge di essere eseguita su qualsiasi dispositivo edge, gestita con una piattaforma di orchestrazione edge distribuita su tutte le infrastrutture, sia cloud che on-premise.

“Mantenere la promessa di interoperabilità è un impegno moderno e agile che guida il lavoro di creazione di Margo”, afferma Reinhard Achatz, Product Manager per l’IoT industriale e collaboratore di B&R nello sviluppo di Margo. “Non stiamo sviluppando uno standard, ma un’implementazione pratica di riferimento con un kit completo di strumenti per testare la conformità senza procedure di certificazione complesse e costose”.

L’apertura è il futuro. Margo è un nuovo esempio dell’impegno di B&R verso standard e tecnologie aperte, come OPC UA e OPC UA FX. Lo standard adottato, OPC UA, fornisce un framework per l’interoperabilità tra reti di tecnologia dell’informazione (IT) e tecnologia operativa (OT), supportando vari modelli di comunicazione e requisiti di settore. OPC UA FX estende questa interoperabilità alla comunicazione a livello di campo, consentendo lo scambio di dati senza soluzione di continuità e l’interoperabilità dei dispositivi nei sistemi di automazione.

Il Futuro dell’Automazione Industriale con Margo

Margo, con i suoi standard OPC UA e OPC UA FX, garantirà compatibilità e faciliterà l’adozione di applicazioni di edge computing in ambienti industriali. L’iniziativa contribuirà a un ecosistema ampio, fornendo un’architettura solida e flessibile per l’automazione industriale. Gli ecosistemi aperti cresceranno e si completeranno, permettendo alle industrie di affrontare meglio le sfide legate alla disponibilità, all’analisi e alla gestione dei dati, amplificando i miglioramenti nelle prestazioni e nell’efficienza.

Margo è guidata da un gruppo fondatore di principali fornitori di ecosistemi di automazione, tra cui ABB, B&R, Capgemini, Microsoft, Rockwell, Schneider Electric, Aveva e Siemens. Questa collaborazione tra giganti del settore sottolinea l’importanza e la rilevanza dell’iniziativa nel panorama moderno dell’automazione, della scalabilità produttiva e della trasformazione digitale.

Bullet Executive Summary

In conclusione, l’iniziativa Margo rappresenta un passo significativo verso un’industria più efficiente e sostenibile. L’interoperabilità aperta promossa da Margo consentirà una migliore gestione dei dati e decisioni più informate, migliorando le prestazioni e l’efficienza delle industrie. La collaborazione tra i principali fornitori di ecosistemi di automazione sottolinea l’importanza di standard e tecnologie aperte per il futuro dell’automazione industriale.

Nozione base: L’automazione industriale si basa sull’uso di tecnologie come l’IoT e l’intelligenza artificiale per raccogliere e analizzare dati, migliorando l’efficienza e la sostenibilità delle operazioni.

Nozione avanzata: La scalabilità produttiva in un contesto di trasformazione digitale richiede l’interoperabilità tra diversi sistemi e fornitori, facilitata da standard aperti come OPC UA e OPC UA FX, che permettono una comunicazione senza soluzione di continuità e l’adozione di applicazioni di edge computing.

Riflettendo su questi concetti, è evidente come l’iniziativa Margo non solo rivoluzioni l’automazione industriale, ma apra anche nuove strade per una gestione più intelligente e sostenibile delle risorse.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

2 commenti

  1. Mah, tutte parole e concetti astratti. Quando si tratta di implementare davvero queste tecnologie, ci sono sempre costi nascosti e problemi che nessuno menziona. Qualcuno ha detto ritardi e costi extra? 😒

  2. Non vedo l’ora che Margo entri a pieno regime! Finalmente un po’ di interoperabilità a livello industriale. Questa è una manna per tutte le aziende che lavorano con sistemi diversi. 🏭

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *