Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Collaborazione Rivoluzionaria tra Ionetic e Rockwell Automation: Batterie EV più Accessibili

Rockwell Automation e Ionetic uniscono le forze per abbattere i costi di sviluppo delle batterie EV, rendendo il mercato più inclusivo per le piccole e medie case automobilistiche.
  • Rockwell Automation e Ionetic collaborano per ridurre i costi di sviluppo delle batterie EV, rendendole accessibili a OEM di piccole e medie dimensioni.
  • La piattaforma di Ionetic offre un one-stop-shop per la progettazione, il collaudo e la produzione di battery pack.
  • L'utilizzo del software Emulate3D di Rockwell Automation per creare digital twin degli stabilimenti di produzione.

Rockwell Automation ha annunciato una collaborazione strategica con Ionetic, una startup britannica, per rendere le batterie per veicoli elettrici (EV) più accessibili alle case automobilistiche di piccole e medie dimensioni. Il costo di sviluppo delle batterie EV è spesso proibitivo per le case automobilistiche, a meno che non si producano volumi elevati. Questo rischio potrebbe escludere molti Original Equipment Manufacturer (OEM) dal mercato futuro.

Ionetic sta realizzando una piattaforma esclusiva per la progettazione, il collaudo e la produzione di battery pack, creando un one-stop-shop per gli OEM di veicoli elettrici. Grazie alla collaborazione con Rockwell Automation, queste startup possono ridurre significativamente i costi di sviluppo delle batterie per veicoli elettrici.

Rockwell Automation, leader mondiale nell’automazione e partner digitale, fornirà il supporto necessario dalla progettazione della fabbrica all’ottimizzazione dei flussi di lavoro di produzione. Ionetic utilizzerà hardware di automazione e sistemi di controllo integrati di Rockwell Automation, insieme al software Emulate3D per creare digital twin completi degli stabilimenti di produzione e soluzioni MES (Manufacturing Execution System).

Innovazione e Sostenibilità nel Settore delle Batterie

L’utilizzo della simulazione e della modellazione consente a Ionetic di generare requisiti dettagliati per un impianto di produzione flessibile e modulare. Asa Arvidsson, Regional Vice President della North Region di Rockwell Automation, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di collaborare con Ionetic. La loro tecnologia esclusiva e l’approccio alla progettazione dei battery pack renderanno il mercato dei veicoli elettrici accessibile a una gamma più ampia di case automobilistiche, aiutando il Regno Unito e l’Europa a raggiungere i loro obiettivi climatici e industriali.”

Stephen Large, Chief Manufacturing Officer di Ionetic, ha aggiunto: “La nuova collaborazione con Rockwell Automation mette a disposizione le competenze di produzione e automazione per permetterci di crescere rapidamente. Siamo entusiasti di collaborare con un leader mondiale nelle tecnologie di produzione per creare digital twin delle nostre strutture e utilizzare decenni di esperienza per far crescere Ionetic.”

James Eaton, CEO e co-fondatore di Ionetic, ha dichiarato: “Consideriamo Rockwell Automation un partner a lungo termine e prevediamo che questo rapporto ci consentirà un’evoluzione e un’espansione a lungo termine, dato che il mercato delle batterie EV crescerà esponenzialmente nel prossimo decennio.”

Flexline 3500 e la Rivoluzione nei Sistemi di Controllo Motore

Rockwell Automation ha recentemente introdotto Flexline 3500, un nuovo centro di controllo motore (MCC) a bassa tensione per i mercati IEC globali. Questo centro di controllo motore permette alle aziende industriali di sfruttare i dati di produzione per aumentare l’efficienza e ridurre i tempi di fermo produzione con soluzioni centralizzate di controllo motore.

L’Università di Bologna e Hewlett Packard Enterprise Italia hanno siglato un protocollo di intesa per la didattica e la ricerca, dimostrando come la collaborazione tra istituzioni accademiche e aziende possa portare a innovazioni significative nel campo dell’automazione e della trasformazione digitale.

Il Ruolo dei Sistemi di Accumulo di Energia (BESS)

Sparq, parte del Gruppo Cebon, ha realizzato un sistema ESS (Battery Energy Storage System) customizzato di grandi dimensioni, capace di fornire 1 MWh di potenza. Il progetto BESS prevede la realizzazione di due unità, ciascuna formata da 4 rack per un totale di 24 pacchi batteria che includono un sistema BMS. La potenza totale per rack è di 253 kWh, per un totale di 1,012 MWh.

Per ragioni logistiche e di sicurezza, ogni sistema BESS è inserito in un container da 3 metri (10 ft – 1⁄2 TEU). Il BESS progettato e realizzato da Sparq permette un impiego diversificato in ambito residenziale, automotive e industriale. Le dimensioni contenute del sistema lo rendono adattabile a vari contesti, e i pacchi batteria utilizzano celle al litio ferro fosfato (LiFePO4) con un’elevata densità energetica, alta efficienza e un ciclo di vita lungo.

Luca Negri, Sales Manager di Sparq, ha commentato: “Il crescente ricorso ai sistemi ESS, nel contesto della transizione energetica, offre soluzioni che possono contribuire a creare una rete energetica parallela a quella esistente. Ad esempio, 1 MWh di potenza può alimentare una famiglia per circa un mese o consentire ricariche complete per un’autonomia di circa 5000 km per un veicolo elettrico.”

Bullet Executive Summary

L’automazione e la scalabilità produttiva sono fondamentali per rendere accessibili le tecnologie avanzate come le batterie per veicoli elettrici. La collaborazione tra Ionetic e Rockwell Automation è un esempio lampante di come l’integrazione di tecnologie digitali e automazione possa ridurre i costi e accelerare i tempi di produzione, rendendo il mercato dei veicoli elettrici più inclusivo e sostenibile.

Una nozione base di automazione è l’uso di sistemi di controllo per gestire macchinari e processi, riducendo l’intervento umano e aumentando l’efficienza. Un esempio avanzato di automazione è l’implementazione di digital twin, che permette di creare una replica virtuale di un impianto di produzione per ottimizzare i processi e prevedere eventuali problemi prima che si verifichino.

In conclusione, la trasformazione digitale e l’automazione non solo migliorano l’efficienza produttiva, ma sono anche strumenti essenziali per raggiungere obiettivi di sostenibilità e innovazione. Queste tecnologie permettono alle aziende di adattarsi rapidamente ai cambiamenti del mercato e di contribuire a un futuro più verde e tecnologicamente avanzato.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

3 commenti

  1. Mah, secondo me è una mossa intelligente. L’automazione e i digital twin possono fare miracoli in termini di efficienza e costi. Basta vedere come Rockwell ha già aiutato altre industrie a migliorare la produzione.

  2. Scusate ma non sono così convinto. Non è la prima volta che si parla di collaborazioni strategiche che promettono di rivoluzionare il mercato. Alla fine i benefici dove stanno? Speriamo non sia solo marketing…

  3. Wow, finalmente qualcosa di concreto nel settore delle batterie EV. Questa collaborazione tra Ionetic e Rockwell Automation potrebbe essere un game-changer per le piccole case automobilistiche. Speriamo che riduca davvero i costi e renda i veicoli elettrici più accessibili!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *